Forgotten Cash, il contante “dimenticato”: i viaggiatori italiani hanno accumulato un tesoro di oltre 1 miliardo di euro in valuta straniera

Il 52% dei viaggiatori italiani fa acquisti frettolosi in aeroporto per spendere il contante non utilizzato

Milano, 27 luglio 2015: Un tesoro in valuta straniera del valore di 1,03 miliardi di euro giace nelle case degli italiani che hanno viaggiato all’estero negli ultimi tre anni e che hanno dichiarato di possedere in media una somma pari al controvalore di 33,86 euro di contante residuo in valuta straniera1.

Uno studio commissionato da Visa Europe, Cross Border Spending Report 2015, rivela che otto italiani viaggiatori internazionali su dieci (81%) hanno in casa contanti inutilizzati in valuta straniera in media per un importo pari a 33,86 euro. La maggiore concentrazione di contante in valuta estera non utilizzato è nell’area Triveneto dove la media sale a circa 37 euro per un valore totale nell’area di 288 milioni di euro; mentre gli italiani della fascia di età 44-54 risultano i più “accumulatori” con in casa una media di 42 euro in contanti. La ricerca, infine, mostra che più della metà dei viaggiatori italiani all’estero (52%) fa acquisti frettolosi in aeroporto per spendere i contanti residui in valuta straniera, mentre il 23% si reca presso un ufficio cambi e converte il contante residuo da valuta in euro.

Davide Steffanini, Direttore Generale Visa Europe in Italia ha commentato:I viaggiatori italiani che si sono recati all’estero negli ultimi tre anni hanno accumulato un importo in divisa estera in monete e banconote che in totale supera il miliardo di euro – una cifra importante che giace inutilizzata nelle case di oltre 30 milioni di italiani. Lo studio di Visa Europe rivela anche che una massa critica di viaggiatori, quasi 20 milioni di italiani, spende fino all’ultima monetina di valuta estera prima del rientro in Italia, e lo fa in maniera frettolosa, magari per acquisti non necessari effettuati all’ultimo minuto, spesso in aeroporto.Usare una carta Visa all’estero è il modo più efficiente di effettuare acquisti – è uno strumento comodo e sicuro e non si rischia di ritornare a casa con valuta estera che non sarà probabilmente mai più utilizzata. Inoltre, i costi legati a un pagamento con una carta Visa all’estero sono normalmente inferiori alle commissioni applicate da un ufficio cambi in centro città.”

Per stimolare i propri titolari a un maggiore utilizzo delle carte Visa all’estero anche per spese di piccolo importo, Visa Europe ha annunciato una serie di interessanti ed esclusive promozioni legate allo shopping, all’entertainment, alle attività culturali, alla ristorazione e agli spostamenti riservate ai viaggiatori. Visa City Offers è un programma di offerte paneuropeo dedicato ai titolari di carte a marchio Visa: chiunque visiterà Barcellona, Berlino, Parigi o Londra questa estate avrà diritto a una serie di sconti e offerte per le proprie vacanze all’estero pagando con carta Visa. Anche gli stranieri titolari di carte Visa che visiteranno Milano questa estate, avranno a disposizione delle offerte dedicate per i loro acquisti, i loro pasti, i loro tour culturali e i loro spostamenti meneghini. Le offerte e i dettagli relativi alla campagna Visa City Offers nelle città europee selezionate sono consultabili sul sito www.visaitalia.com/visa-city-offers

Visa Europe – Visa Europe è un’azienda di pagamenti tecnologici controllata e gestita da banche socie e altri fornitori di servizi di pagamento provenienti da 37 paesi europei. Visa Europe è al centro dell’ecosistema dei pagamenti, fornendo i servizi e le infrastrutture che permettano a milioni di consumatori, aziende e governi europei di utilizzare i pagamenti elettronici. I soci di Visa Europe sono responsabili per l’emissione delle carte, la relazione con i commercianti e la definizione delle commissioni per i titolari e gli esercenti. Visa Europe è anche il più grande processore di pagamenti in Europa, responsabile dell’autenticazione di oltre 16 miliardi di transazioni l’anno – al ritmo di 1.622 transazioni al secondo nelle ore di punta. In Europa ci sono più di 500 milioni di carte Visa e 1 euro su 6 speso in Europa è speso su una carta Visa. La spesa totale con carte Visa supera i 2.000 miliardi di euro l’anno, mentre la spesa su terminali POS ammonta a 1.500 miliardi di euro. A partire dal 2004 Visa Europe è diventata indipendente da Visa Inc.e incorporata nel Regno Unito, attraverso una licenza esclusiva, irrevocabile e permanente in Europa. Entrambe le aziende lavorano in partnership per consentire i pagamenti con Visa a livello mondiale, in più di 200 paesi e territori.