Accettazione delle carte Visa presso il tuo esercizio commerciale

Conoscere come identificare e gestire correttamente le carte Visa aiuta ad incrementare le vendite e massimizzare il livello di soddisfazione dei clienti.

Che cosa fare quando il cliente vuole pagare con carta Visa
Come riconoscere se una carta Visa è valida
Come riconoscere se una carta Visa Electron è valida
Come riconoscere se una carta V PAY è valida
Ulteriori informazioni

 

Cosa fare quando un cliente vuole pagare con carta Visa

A seconda del sistema adottato nel punto vendita, la transazione con carta Visa può essere processata dall’esercente o dal cliente. Nella procedura qui sotto la carta viene dall’esercente.

L’esercente inserisce la carta nel terminale e segue le istruzioni riportate a schermo.


Instructions

  1. Controllare che il cliente accetti l’importo totale della transazione
  2. Inserire o strisciare la carta in un lettore magnetico e seguire le istruzioni a schermo
  3. Chiedere al cliente di inserire il proprio PIN o di firmare la ricevuta. Al termine dell’operazione rimuovere la carta dal terminale
  4. Restituire la carta al cliente insieme alla sua copia della ricevuta e ai prodotti acquistati

Per le procedure di accettazione complete fare riferimento al contratto con la banca acquirer e alla guida per l’utilizzatore

 

Come riconoscere se le carte Visa sono valide

Ci sono oltre due miliardi di carte Visa in circolazione nel mondo. Tutte le carte Visa hanno un logo Visa, un elemento olografico, un elemento ultravioletto e un valore di verifica CVV2.


visa cardsx5

  1. Chip opzionale
    I dati memorizzati su un microchip sono protetti mediante crittografia. Insieme al PIN o alla firma del titolare il chip consente di effettuare pagamenti più sicuri.
  2. Numero identificativo della carta impresso a rilievo o stampato
    Il numero identificativo, che può avere fino a 16 cifre, inizia con un 4 e può contenere quattro gruppi di quattro numeri. Le carte con numero stampato possono avere un numero identificativo parziale.
  3. Logo Visa
    Sono possibili diverse opzioni di posizionamento e l’orientamento verticale del logo.
  4. Elemento a ‘V’ fluorescente
    Quando si sottopone la carta a una fonte di luce ultravioletta sul logo Visa appare una ‘V’ stampata con inchiostro fluorescente.
  5. Data di scadenza
    Ogni carta deve avere una data di scadenza.
  6. Nome del titolare o identificatore
    Il nome del titolare o una descrizione del prodotto, come ad esempio ‘Club Member’ o ‘Gift Card’, sono elementi opzionali che generalmente sono riportati nella parte anteriore della carta.
  7. Le prime quattro cifre del numero identificativo
    Quattro cifre, che appaiono sotto il numero identificativo e che corrispondono al primo gruppo di cifre del numero identificativo, sono visibili sulla carta o stampate sulla ricevuta dell’esercente.
  8. Valore di verifica (CVV2)
    Questo codice può apparire all’interno o nello spazio bianco accanto al riquadro della firma.
  9. Riquadro per la firma
    Il disegno personalizzabile riportato nel riquadro della firma dovrà contenere sempre la stampa continua del nome Visa in inchiostro fluorescente per la visualizzazione alla luce ultravioletta. La lunghezza del riquadro per la firma varia a seconda del tipo di carta.
  10. Ologramma tridimensionale della colomba Visa
    Un ologramma quadrato che contiene una colomba che cambia posizione quando si inclina la carta. Al posto dell’ologramma della colomba nella parte anteriore la carta potrebbe riportare un miniologramma della colomba sul retro.
  11. Mini ologramma 3D della colomba Visa opzionale
    Questo elemento può essere posizionato in un punto qualunque dell’apposita zona nella parte posteriore della carta. Sul retro della carta non è mai presente un ologramma Visa di dimensioni standard.
  12. Banda magnetica con l’ologramma Visa opzionale
    Una banda magnetica con l’ologramma Visaraffigurante delle colombe in volo può sostituire l’ologramma tridimensionale quadrato nella parte anteriore della carta.
 

Come riconoscere se le carte Visa Electron sono valide

La carta Visa Electron viene emessa in diverse parti del mondo, soprattutto come carta di debito.

La carta Visa Electron contiene sempre il logo Visa Electron, elementi olografici, fluorescenti e un codice CVV2. La carta è più sottile perché non contiene elementi imbossati.


visa electron cardsx5

  1. Chip opzionale
    I dati memorizzati su un microchip sono protetti mediante crittografia. Insieme al PIN o alla firma del titolare il chip consente di effettuare pagamenti più sicuri.
  2. Numero identificativo stampato sulla carta
    La carta Visa Electron può contenere un numero identificativo che riporta almeno le ultime quattro cifre o l’intero numero identificativo composto da un massimo di 16 cifre.
  3. Logo Visa Electron
    Sono possibili diverse opzioni di posizionamento e l’orientamento verticale del logo.
  4. Elemento a ‘V’ fluorescente
    Quando si espone la carta a una fonte di luce ultravioletta sul logo Visa Electron appare una ‘V’ stampata con inchiostro fluorescente.
  5. Data di scadenza
    Ogni carta deve avere una data di scadenza.
  6. Nome del titolare o identificatore
    Il nome del titolare o una descrizione del prodotto, come ad esempio ‘Club Member’ o ‘Carta Regali’, sono elementi opzionali che generalmente sono riportati nella parte anteriore della carta.
  7. Le prime quattro cifre del numero identificativo
    Quattro cifre, che appaiono sotto il numero identificativo e che corrispondono al primo gruppo di cifre del numero identificativo, sono visibili sulla carta o stampate sulla ricevuta dell’esercente.
  8. Valore di verifica (CVV2)
    Questo codice può apparire all’interno o nello spazio bianco accanto al riquadro della firma.
  9. Riquadro per la firma
    Il disegno personalizzabile riportato nel riquadro della firma dovrà contenere sempre la stampa continua del nome Visa in inchiostro fluorescente per la visualizzazione alla luce ultravioletta. La lunghezza del riquadro per la firma varia a seconda del tipo di carta.
  10. Ologramma tridimensionale della colomba Visa
    Un ologramma quadrato raffigurante una colomba che sembra volare quando si inclina la carta. Al posto dell’ologramma della colomba nella parte anteriore la carta potrebbe riportare un miniologramma della colomba sul retro.
  11. Mini ologramma 3D della colomba Visa opzionale
    Questo elemento può essere posizionato in un punto qualunque dell’apposita zona nella parte posteriore della carta. Sul retro della carta non è mai presente un ologramma Visa di dimensioni standard.
  12. Banda magnetica con l’ologramma Visa opzionale
    Una banda magnetica con l’ologramma Visaraffigurantedelle colombe in volo può sostituire l’ologramma tridimensionale quadrato nella parte anteriore della carta.
 

Come riconoscere se la carta V PAY è valida

V PAY è una carta di debito dotata di PIN creata appositamente per il mercato europeo.

Tutte le carte V PAY sono dotate di logo V PAY e chip.


Visa Card VPAY

  1. Chip
    Nella parte anteriore della carta appare sempre un chip. Per effettuare un acquisto i titolari devono inserire un PIN.
  2. Logo V PAY
    Il logo V PAY appare nella parte anteriore della carta. Sono possibili diverse opzioni di posizionamento e l’orientamento verticale del logo.
  3. Elemento a ‘V’ fluorescente
    Quando si espone la carta a una fonte di luce ultravioletta, sul logo V PAY appare una ‘V’ stampata con inchiostro fluorescente.
  4. Carta piatta
    Al contrario di altre carte Visa, la carta V PAY è piatta. Il nome del titolare, il numero del identificativo e la data di scadenza sono stampati, non imbossati, sulla parte anteriore o sul retro della carta.
  5. Banda magnetica
    Una banda magnetica appare sul retro della carta. La carta V PAY può essere dotata di una banda magnetica tradizionale o della banda magnetica opzionale con l’ologramma Visa che riporta delle colombe in volo.
 

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni su come accettare le carte Visa e sui programmi di formazione contattare la propria banca negoziatrice.